We’re using cookies to give you the best experience possible of Essity.com. Read more about the cookies we use and how to change your settings:

Essity B 304.3 (+0 SEK) on 19-Nov-2019 17:29

Select region


Global Site


6.1 Normativa in materia di sostanze chimiche

Tutti i beni forniti devono essere conformi alle normative applicabili in materia di sostanze chimiche.  Poiché i prodotti finali di Essity possono essere distribuiti a livello globale, ai fornitori potrebbe venire chiesto di attenersi alla normativa sulle sostanze chimiche vigenti in parti del mondo diverse dalle località di destinazione dei beni.

Esempi di normative in materia di sostanze chimiche:

  • Regolamento REACH (Registration, Evaluation, Authorization and Restriction of Chemicals). Essity esige che i fornitori che distribuiscono beni all’interno dell’Unione Europea si assumano la completa responsabilità della preregistrazione, la registrazione, la notifica e/o la richiesta di autorizzazione dei prodotti se e quando richiesto. Quanto sopra si applica anche laddove i documenti doganali identifichino Essity come importatore.
  • Toxic Substances Control Act (TOSCA) (USA)
  • Normative corrispondenti ai regolamenti REACH e TOSCA in altri territori
  • Normativa sui biocidi
  • Normative riguardanti il contatto alimentare
  • Normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro (sostanze pericolose)
  • Normative sulle merci pericolose (trasporto)

Un elenco, seppure non esaustivo, delle normative e delle abbreviazioni riguardanti le attività di Essity è contenuto nell’Allegato A3.

6.2 Sostanze chimiche oggetto di particolare attenzione da parte di Essity

Essity ha stilato un elenco delle sostanze chimiche di particolare interesse e soggette a specifiche restrizioni. Un riferimento all’elenco delle sostanze è contenuto nell’Allegato A2 tramite il link www.essity.com/gss.

Nell’ambito dei processi di produzione possono presentarsi circostanze specifiche che implicano l’applicazione di eccezioni al suddetto elenco. Tutti le eccezioni dovranno essere comunicate e approvate da Essity.

Il fornitore dovrà informare Essity in merito a tutti i cambiamenti relativi alla composizione dei prodotti e alla loro classificazione (secondo il sistema CLP/UN-GHS).

Torna alla panoramica del Global Supplier Standard