We’re using cookies to give you the best experience possible of Essity.com. Read more about the cookies we use and how to change your settings:

Essity B 287.3 (-1.8 SEK) on 21-Oct-2019 09:24

Select region


Global Site


Più di 34 milioni di persone al mondo hanno ferite croniche, che possono causare gravi sofferenze fisiche e psicologiche. Il professor Karsten Hemmrich spiega cosa serve per creare medicazioni all’avanguardia che permettano ai pazienti con ferite croniche di vivere appieno la vita gestendo al meglio la propria condizione.

Sono dette croniche le ferite che non guariscono nemmeno dopo 6-8 settimane. Si tratta di una condizione complessa e impegnativa, oltre che molto più comune di quanto si pensi. Questi tipi di ferite sono spesso accompagnate da dolore, sofferenza, cattivo odore e dal fardello psicologico che si crea quando gli altri iniziano ad accorgersene.
 
Attraverso l’innovazione più avanzata, il marchio BSN medical di Essity fornisce soluzioni di medicazione che consentono ai pazienti con ferite croniche di continuare a vivere appieno la propria vita. 
 
Il trattamento delle ferite croniche è tutt’altro che facile. Una cosa da fare è riequilibrare i fluidi nell’ambiente della ferita, che generalmente è troppo secca o troppo essudante. Le ferite croniche sono altrettanto impegnative quando si tratta di gestire le infezioni, poiché i batteri possono proliferare nelle ferite per lunghi periodi di tempo interferendo con il processo di guarigione.
 
“Nella gestione delle ferite croniche l’obiettivo è creare l’ambiente giusto nella lesione. Il nostro lavoro consiste nel combinare più tecnologie nella stessa medicazione in modo da gestire contemporaneamente le numerose problematiche delle ferite croniche”, afferma il professor Hemmrich, vicepresidente globale per l’innovazione e il marketing di BSN medical.

Soluzioni semplici e di facile utilizzo, oltre che convenienti da un punto di vista economico, faranno davvero la differenza per i milioni di persone al mondo affette da ferite croniche. Migliorare la loro vita è ciò che conta di più per noi.

BSN medical ha sviluppato diverse tecnologie straordinarie per migliorare la gestione delle ferite croniche, tra cui un biomateriale, molto simile alla pelle dal punto di vista microstrutturale, in grado di aiutare le cellule a ricostruire più rapidamente i tessuti danneggiati della ferita. BSN medical produce anche una medicazione che lega e inattiva i batteri consentendo di rimuoverli efficacemente, anziché distruggerli all’interno della ferita con il rischio di causare infiammazione. 
 
Quando si creano medicazioni per un uso specifico, è fondamentale focalizzare l’attenzione sulle esigenze di tutte le parti coinvolte: medici, infermieri, personale di assistenza e, ovviamente, i pazienti stessi. È per questo che BSN medical sviluppa medicazioni facili da utilizzare, che possono essere lasciate sulla cute il più a lungo possibile, in modo da consentire ai pazienti di potersi godere di più la vita e pensare meno alle ferite.
 
“Guardando al futuro della gestione delle ferite, intravediamo molte innovazioni interessanti come l’impiego della stampa 3D e dell’ingegneria tissutale, ma l’avvenire delle medicazioni dovrà però essere anche improntato sulla semplicità. Soluzioni semplici e di facile utilizzo, oltre che convenienti da un punto di vista economico, faranno davvero la differenza per i milioni di persone al mondo affette da ferite croniche. Migliorare la vita dei pazienti è ciò che conta di più per noi”, ha dichiarato il professor Hemmrich.

Parliamo di igiene e salute con #essentials
 
Fonti:
  • MedMarket Diligence, LLC, analisi di BSN