We’re using cookies to give you the best experience possible of Essity.com. Read more about the cookies we use and how to change your settings:

Essity B 262.4 (+2.4 SEK) on 20-Feb-2019 17:33

Select region


Global Site


Tre coppie su cinque discutono su chi debba occuparsi delle incombenze domestiche che riguardano l’igiene e la pulizia. Riteniamo che condividere alla pari le faccende domestiche non solo favorisca la parità di genere, ma possa portare anche a una vita familiare più armoniosa. L’igiene non è una questione di genere, quindi perché lasciare che si intrometta nella coppia?

 “Noi di Essity abbiamo notato che stereotipi e ruoli diversi in fatto di igiene influenzano i più giovani e che una simile suddivisione condiziona più in generale la questione dell’igiene nella stessa società. Stereotipi su come comportarsi e chi debba fare certe attività in casa spesso non vengono messi in discussione non solo perché le persone non desiderano cambiare, ma anche per mancanza di consapevolezza riguardo a questi comportamenti consuetudinari”, spiega Dora Pessenlehner, responsabile senior del marchio Essity in Ungheria. 
 
Riteniamo che il modo in cui l’igiene viene insegnata ai bambini sia molto importante e siamo decisi ad affrontare la questione inquadrando tutte le comunicazioni di marketing in questa prospettiva e usando un’unica voce influente per aumentare la consapevolezza e infrangere gli stereotipi di genere. 
 
I ruoli diversi che uomini e donne si assumono in casa hanno sicuramente un impatto sui figli, soprattutto per quanto riguarda il modo in cui apprendono e sviluppano le percezioni della propria vita futura. Ma in che modo vengono influenzati i bambini da queste differenze nei ruoli? Parlando del suo ruolo di padre, Dávid Szél, psicologo ungherese e blogger, condivide il suo punto di vista sull’importanza di uniformare i ruoli genitoriali:
 
“Quando nascono, i bambini non sanno nulla degli stereotipi di genere. Siamo noi a insegnare loro come funzionano. “Se l’uomo lavora e svolge altre attività visibili, mentre la donna si occupa delle “invisibili” faccende domestiche senza avere alcun riconoscimento, è naturale che i bambini, in quanto maschi o femmine, pensino di valere di più o di meno. Quando una ragazza diventa donna, penserà di avere più responsabilità e di valere meno di un uomo, mentre un ragazzo che diventa uomo penserà di avere più diritti e potere. Questo è ciò che insegniamo ai nostri figli.”
 
Crediamo che stimolare il dialogo e la consapevolezza sul valore dell’igiene sia estremamente importante per sradicare gli stereotipi di genere. Szél osserva anche che noi adulti abbiamo il potere e la responsabilità di dare il buon esempio agli altri, soprattutto ai bambini:
 
“Il concetto di genere è un’invenzione sociale. Non esistono differenze tra uomo e donna e il modo in cui operiamo nella società non è immutabile.” 
 
È nostra intenzione sensibilizzare su questo argomento e, soprattutto, disgregare gli stereotipi ritenuti dalla società responsabili delle tensioni causate dalle disuguaglianze nell’ambiente domestico.
 
“Credo che sia importante soprattutto sottolineare che occorre condividere le incombenze, a vantaggio di tutti e per il bene sia della stessa famiglia sia dei figli. È però importante anche ribadire che non c’è solo un modo migliore: condividere è l’obiettivo principale”, afferma Pessenlehner. “Noi incarniamo valori in cui sia i ragazzi sia le ragazze giocano un ruolo importante quando si tratta di condividere compiti che riguardano l’igiene. Attraverso questi valori vogliamo far capire che percepire allo stesso modo le attività domestiche dovrebbe essere normale e che i lavori di casa dovrebbero essere svolti ogni giorno, e non soltanto in occasioni speciali, sia dagli uomini sia dalle donne.
Noi faremo tutto il possibile per portare a termine la nostra missione, aiutando a contribuire al benessere della famiglia e a migliorare, giorno dopo giorno, l’atmosfera della vita quotidiana. 

Parliamo di igiene e salute con #essentials

Fonti:
  • Relazione Essentials Initiative di Essity, 2016, http://reports.essity.com/2016-17/hygiene-matters-report/
Stereotipi su come comportarsi e chi debba fare certe attività in casa spesso non vengono messi in discussione non solo perché le persone non desiderano cambiare, ma anche per mancanza di consapevolezza riguardo a questi comportamenti consuetudinari.

Tre coppie su cinque discutono su chi debba occuparsi delle incombenze domestiche che riguardano l’igiene e la pulizia.

Relazione Essentials Initiative di Essity, 2016